Menu

SEO: 3 Consigli per recuperare e guadagnare posizioni nei motori di ricerca

Per costruire una presenza online significativa ed essere presenti nelle prime pagine di Google (SERP) bisogna dedicare molto tempo e di energie. Nonostante tutto questo duro lavoro, ci si può svegliare un giorno ed avere un crollo delle visite del sito internet e trovare le pagine improvvisamente scomparse o sprofondate di molte posizioni nei risultati dei motori di ricerca. Questa è senza dubbio una delle parti più scoraggianti e frustranti nella gestione del vostro sito web. Se avete notato un improvviso calo della visibilità del sito internet, c'è una buona possibilità che questi sia stato penalizzato da una azione manuale di Google o sia stato vittima di un aggiornamento dell'algoritmo. I motori di ricerca come Google continuano a implementare nuovi aggiornamenti per i loro sistemi di ranking, si dovranno probabilmente aggiornare le strategie SEO del vostro sito web, soprattutto se si sono utilizzate in passato tattiche ingannevoli in passato. Infatti strategie usate solo un paio di anni fa ora possono essere considerate spam, annullando tutto il vostro duro lavoro: ma non preoccupatevi! Mentre la strada della ripresa può essere rapida, ci sono tre fasi principali che si possono utilizzare per aiutare il vostro sito a raggiungere la precedente classifica sperando anche di migliorarla.

1 Indentificate il problema
Il primo passo per il recupero da una strategia SEO negativa è quello di capire che cosa avete fatto per spingere Google a penalizzare il vostro sito internet e a far crollare il tuo ranking. Forse avete riempito le vostre pagine con parole chiave (keywords) o link , o forse hai pubblicato contenuti duplicati ? Il modo migliore per superare questi problemi è quello di familiarizzare con i recenti cambiamenti dell’algoritmo di Google e utilizzare Strumenti per i Webmaster di Google del vostro sito. Con queste informazioni, è possibile determinare ciò che può avere influenzato negativamente la visibilità online.

2 Apportate le modifiche necessarie.
Una volta identificato il problema, si può agire rimuovendo le strategie non legittime ( black hat SEO) e la sua sostituzione con una strategia etica . Quando si iniziano a fare questi cambiamenti, è fondamentale che si rispettano gli algoritmi del motore di ricerca Google attualmente in vigore, prestando attenzione agli aggiornamenti come Panda, Penguin e Hummingbird. Se avete ricevuto un avviso di intervento manuale da parte di Google, è necessario prima risolvere il problemi e poi, tramite Strumenti per il Webmaster, richiedere la rimozione della penalizzazione.

3 Siate pazienti e monitorate i progressi
Ora che avete fatto le modifiche necessarie, tenete d'occhio i vostri progressi, ma abbiate pazienza, ci vuole del tempo affiché Google elabori gli aggiornamenti del vostro sito web. Per una azione manuale, avrete bisogno di aspettare che Google valuti se il problema sia stato risolto. In caso affermativo, il flag sarà rimosso, e il vostro sito dovrebbe tornare alla normalità. Se non si sono fatti i giusti cambiamenti e si stanno violando ancora le linee guida di Google, si riceverà una notifica e bisogna riprovare con ulteriori modifiche. Se dopo vari tentativi non si notano miglioramenti, si dovrebbero rivalutare i problemi con il SEO e continuare ad affrontare questi problemi fino al prossimo aggiornamento di Google.

In definitiva, se siete stati penalizzati nel ranking, è perché Google non pensa che la vostra attuale strategia sia corretta. Anche se un drastico cambiamento negativo nella portata del vostro sito web è, senza dubbio, sconvolgente: bisogna pensare allora a cambiare la vostra strategia di marketing online: bisogna sempre offrire al meglio i vostri servizi ai vostri pazienti-che sono l'obiettivo principale, dopo tutto.
Per garantire che la vostra strategia obsoleta di SEO venga sostituita con una strategia aggiornata, perché non affidarsi a dei professionisti? Il team di Sitipermedici.it è esperto nell’applicare delle stragegie efficaci e nell’eliminare tutte quelle situazioni di SEO che stanno influenzano negativamente i vostri risultati nei motori di ricerca. Contattateci oggi se siete interessati a ricevere una analisi delle prestazioni del vostro sito web
Vincenzo La Franca adirsacubale ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Leggi tutto...

Perché riprogettare i siti internet in modalità responsive

Quando bisogna creare un sito, o bisogna riprogettare uno che si possiede da diverso tempo, il miglior formato sul quale far ricadere la scelta è il responsive layout: questo formato riesce a rispondere a diverse necessità di chi possiede un sito web. Il responsive web design permette ad un qualsiasi sito di adattarsi ad ogni tipologia di schermo, indipendentemente dalle sue dimensioni, qualità grafiche ed altri dettagli che contraddistinguono il dispositivo mobile o fisso sul quale si visualizza Il sito responsive utilizza le impaginazioni grafiche a griglie fluide, accompagnate da delle immagini flessibili: questo permette al sito di potersi adattare ad ogni tipo di schermo, senza che l’utente che navighi sullo stesso debba allargare o restringere l’immagine che visualizza sul suo dispositivo.

Quali sono i vantaggi ?

1Un solo sito: il primo vantaggio che si possiede utilizzando questo tipo di sito web consiste nel fatto che il sito sarà uno soltanto: il sito responsive può essere visualizzato da ogni tipologia di dispositvi, compresi dunque i tablet e gli smartphone con schermi di diverse dimensioni. La necessità dunque di non perdere utenza viene pienamente soddisfatta: questo perché il sito stesso non sarà soggetto ai classici “rimbalzi”, ovvero utenti che magari navigano dai dispositivi diversi dal computer e si recano sul suo sito web, ed essendo questo non compatibile con tali schermi e dispositivi, decidono di trovare siti simili.

2SEO: riuscire ad affermarsi sul web grazie al SEO sarà un altro vantaggio e necessità che verrà soddisfatta: trattandosi di un sito solo infatti, l’utente dovrà creare contenuti di qualità solo per quel sito, e di conseguenza aggiornerà solo quelli con nuovi contenuti. Si potranno concentrare tutte le forze solo su quel sito, e pertanto il SEO prenderà in maggiormente in considerazione quel sito responsive.

3Costi di Manutenzione: E' conveniente riuscire a riprogettare il sito internet con il responsive perché si riducono i costi di gestione e manutenzione: se si posseggono molti siti per i diversi dispositivi infatti, riuscire a mantenere in vita tutti ed aggiornarli contemporaneamente richiede molto tempo e soprattutto diverso denaro, mentre col sito unico i costi di manutenzione, oltre essere inferiori, saranno riferiti solo a quel sito web.


Vincenzo La Franca adirsacubale ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Leggi tutto...
Contattaci
Richiedici chiarimenti o un preventivo personalizzato senza alcuno impegno